Indietro

Digital transformation: il B2B dall’analogico al digitale

Tutti ormai hanno sentito parlare almeno una volta di trasformazione digitale. Questo concetto molto generico lascia spazio a svariate interpretazioni e spesso viene associato esclusivamente alla realtà B2C. È logico, il B2C è il settore che tutti possiamo vedere e a cui tutti prendiamo parte attiva.

Tuttavia, nonostante una maggiore lentezza e una minore visibilità, questo cambiamento sta interessando anche il settore B2B. Le imprese che si trovano al servizio di altre aziende sono ormai pienamente consce della necessità di evolvere verso il digitale al fine di mantenere un vantaggio competitivo.

La trasformazione digitale nelle imprese B2B

Quali sono gli ambiti in cui si sta verificando una sostanziale trasformazione digitale?

1. Marketing

Il marketing può essere considerato l’ambito pioniere della trasformazione digitale. Infatti, la necessità di promuovere e trasmettere informazioni propria di questo ramo si sposa perfettamente con il mondo digital. In particolare nel caso del B2B le email sono state il primo strumento utilizzato. Sebbene oggi siano ancora molto in uso, si sta verificando un’evoluzione verso nuovi canali come i social media. Un esempio? Linkedin il social dedicato al mondo del lavoro, è usato dalle aziende per promuovere articoli di approfondimento, attività aziendali e prodotti avvicinando potenziali clienti o figure professionali interessate all’azienda.

2. Vendite

Cresce la vendita online tramite strumenti e dispositivi digitali come tablet e smartphone. L’e-commerce B2B può essere suddiviso in due modelli distinti: e-commerce diretto e quello attraverso i marketplace. Nel modello diretto, una società ha il suo sito di vendita B2B, al quale i suoi clienti possono accedere ed effettuare ordini direttamente. Il modello marketplace, invece, comporta la vendita di beni attraverso piattaforme gestite da terze parti, in cui sono presenti anche altri fornitori.

3. Operations

L’evoluzione digitale influisce in vario modo nelle diverse aree aziendali, definisce nuove modalità di lavoro e cambia i modelli organizzativi. Anche i settori più restii alla digitalizzazione hanno intrapreso questo percorso. Dal 31 marzo 2015, è stata introdotta la fatturazione elettronica obbligatoria verso la PA, che ha contribuito ad accelerare la digitalizzazione dei processi, in particolare quelli legati alla gestione degli ordini e alla conservazione dei documenti.

La trasformazione digitale consente alle imprese B2B di sfruttare al meglio le proprie risorse, diminuendo i costi e migliorando il rapporto con i clienti. Si tratta di un processo lento e ancora in atto che tuttavia segna un netto taglio con il passato delle imprese.

Successivo